fbpx
28.2 C
Comune di Taurianova
sabato, Luglio 13, 2024

Dopo Firenze e Barcellona arriva a Taurianova la mostra I BRONZI DI RIACE

Dal 4 al 7 agosto, nei giorni del “Concorso internazionale dei Madonnari - Città di Taurianova” nell’antica Chiesa del Rosario

- Pubblicità -spot_img

A Taurianova è tutto pronto per l’avvio dell’ottava edizione del “Concorso Internazionale Madonnari – Città di Taurianova” (riconosciuto come “EVENTO A CARATTERE REGIONALE” – Legge Regione Calabria n.27 del 4.8.2022), ideato dall’“Associazione Amici del Palco” presieduta dall’arch. Giacomo Carioti, con la direzione artistica di Antonella Larosa, che quest’anno vanta il patrocinio del Ministero della Cultura e la collaborazione del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

Da oggi 4 agosto fino al 7 agosto 55 artisti Madonnari provenienti da tutto il mondo (Italia, Ungheria, Messico, Francia, Bolivia, Egitto, Giappone, Colombia, Bosnia Erzegovina) seguendo l’ispirazione del tema: “Abbracci… oltre il tempo” coloreranno un percorso di 800 metri, che unirà in un abbraccio ideale le due parrocchie della città in cui si venera Maria, rendendo il centro storico di Taurianova un museo a cielo aperto, mentre l’antichissima Chiesa del Rosario, grazie ad un’attiva collaborazione con il MArRC, accoglierà la mostra I BRONZI DI RIACE un percorso per immagini, fotografie di Luigi Spina, a cura di Carmelo Malacrino, direttore del MArRC, realizzata per il Cinquantesimo anno dalla loro scoperta, un evento straordinario che ha segnato la storia del patrimonio artistico del nostro Paese, ed esposta al momento solo alla Galleria dell’Accademia di Firenze (dal 20 dicembre 2022 al 12 marzo 2023) e dal 29 giugnoin uno dei centri a maggiore flusso turistico della Spagna, il Museu d’Arqueologia de Catalunya (MAC) a Barcellona.

«È un grande piacere per il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria esporre a Taurianova questa magnifica mostra fotografica, nata nell’ambito del Cinquantesimo anniversario della scoperta di queste due statue meravigliose. I Bronzi di Riace, con la loro straordinaria bellezza, costituisconoha dichiarato il direttore del MArRC dott. Carmelo Malacrinoun’eccezionale opportunità di promozione culturale e turistica per tutta l’area dello Stretto. L’esposizione sui Bronzi di Riace nel contesto del Concorso ormai di fama internazionale è frutto della collaborazione con l’Associazione Amici del Palco. Ringrazio il presidente Giacomo Carioti e i volontari tutti, con i quali condividiamo il progetto e la volontà di valorizzare il patrimonio culturale tangibile e intangibile del territorio».

«Sono onorato di poter esporre le foto dei Bronzi di Riace a Taurianova. I Bronzi di Riace – ha affermato il fotografo Luigi Spina – sono il simbolo di una umanità senza confini. Anche in questa occasione il classico si concilia con il contemporaneo».

Ma la collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria ha permesso anche la presentazione dell’evento nella sale delle conferenze del MArRC dove i presenti hanno avuto anche la possibilità di visitare, oltre i Bronzi di Riace, la mostra esposta nel magnifico spazio di Piazza Paolo Orsi “I Bronzi di Riace. Cinquanta anni di storia”, curata dal direttore del Museo, Carmelo Malacrino. Un percorso espositivo multimediale per ripercorrere mezzo secolo di storia dal ritrovamento dei due “Eroi venuti dal mare” il 16 agosto 1972. Uno straordinario viaggio raccontato attraverso immagini, video e documenti: Riace e Firenze, poi Roma e l’acclamato rientro a Reggio Calabria.

«Siamo già all’8ª edizione, ma l’entusiasmo di tutta l’Associazione nell’organizzare il “Concorso internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova” è sempre forte, grazie alle collaborazioni che fanno ogni anno crescere l’evento rinnovandolo. E dopo la nostra dedica dell’anno scorso ai Bronzi di Riace – afferma l’arch. Giacomo Carioti, presidente dell’Associazione AMICI DEL PALCO – avere quest’anno la collaborazione attiva del MArRC è per tutti noi un grande segno di riconoscenza che abbiamo accolto con immensa emozione e speriamo che in questa edizione gli artisti Madonnari, che arrivano da tutto il mondo, possano essere felici di aver partecipato non solo ad un Concorso internazionale, ma ad un evento carico di bellezza con anche la visita alle sculture degli Eroi più belli e potenti dell’arte: i Bronzi di Riace».

Domenica 6 agosto per il Gran Galà dei Madonnari è prevista a Taurianova la presenza del direttore del MArRC dott. Carmelo Malacrino che premierà i vincitori del Concorso insieme al Sindaco della Città avv. Rocco Biasi e al Console Onorario del Messico, delegato dall’Ambasciata del Messico in Italia, dott. Vincenzo Rota.

Sul sagrato della Chiesa del Rosario sarà esposto l’Omaggio ai Bronzi di Riace della Biennale dello Stretto, realizzato dall’architetto designer Salvatore Greco, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Reggio Calabria, e all’interno della Chiesa più antica della città anche un’opera di grande rilievo artistico “L’abbraccio della Madre”, olio su tela sec. XIX, conservata nel Museo Diocesano di Arte Sacra di Oppido Mamertina.

Patrocini Concorso Internazionale Madonnari – Città di Taurianova

La manifestazione gode del patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Calabria, del Consiglio Regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria, del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, della diocesi di Oppido Mamertina – Palmi, del Comune di Taurianova, del Comune di Terranova S.M., dell’Ordine degli Architetti di Reggio Calabria, della Consulta delle Associazioni di Taurianova, del Festival Bella Via del Messico, di Calabria Straordinaria.

- Pubblicità -spot_img
Nadia Macrì
Nadia Macrì
direttore

Ultime Notizie

Associazioni

- Spazio Pubblicitario -spot_img

Notizie suggerite