fbpx
21.8 C
Comune di Taurianova
martedì, Giugno 18, 2024

Il MArRC apre le porte a Taurianova

Dal 4 al 7 agosto a Taurianova la mostra I BRONZI DI RIACE un percorso per immagini, fotografie di Luigi Spina, a cura di Carmelo Malacrino, direttore del MArRC

- Pubblicità -spot_img

E’ stata presentata ieri sera nella sala delle conferenze del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria – MArRC l’ottava edizione del “Concorso Internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova”, la manifestazione ideata, realizzata e curata dall’“Associazione Amici del Palco”, tesa a valorizzare l’antica forma artistica dell’arte madonnara.
Un evento unico nel suo genere in tutto il meridione, inserito tra le maggiori manifestazioni culturali e artistiche della Calabria e riconosciuto come “EVENTO A CARATTERE REGIONALE” (Legge Regione Calabria n.27 del 4.8.2022).


Dal 4 al 7 agosto 2023 saranno giorni carichi di colori per la città mariana di Taurianova
che accoglierà 53 artisti Madonnari provenienti da tutto il mondo (Italia, Ungheria,
Messico, Francia, Bolivia, Egitto, Giappone, Colombia, Bosnia ed Erzegovina) che
seguendo l’ispirazione del tema: “Abbracci… oltre il tempo” coloreranno un percorso
di 800 metri, che unirà in un abbraccio ideale le due parrocchie della città in cui si venera
Maria, rendendo il centro storico di Taurianova un museo a cielo aperto.


Ed è l’abbraccio di una madre l’opera del 2022 scelta per la locandina dell’8ª edizione,
realizzata da Salvador Hernandez Briones (Messico), che spiegando l’opera “Mi
madre” ha affermato: «L’amore incondizionato di una madre per i suoi figli è essenziale
perché la vita continui sul nostro pianeta
». La particolarità dell’opera ripresa col drone,
dopo una leggera pioggia, vuole inoltre sottolineare la bellezza inestimabile di
quest’arte effimera, antica espressione artistica di grande valore nel mondo. 

Una novità dell’edizione 2023 è il cambio della direzione artistica che dopo le prime sette
edizioni affidata al maestro capo madonnaro Gennaro Troia, vede quest’anno come
nuovo direttore artistico del “Concorso internazionale dei Madonnari – Città di
Taurianova” l’artista e madonnara taurianovese Antonella Larosa.

Collaborazione con il MArRC

Tante le novità e le nuovi collaborazioni con l’Associazione Amici del Palco, tra le più
attive nella città di Taurianova, presieduta dall’arch. Giacomo Carioti, tra queste il patto di
collaborazione con il MArRC.

Il Museo Archeologico Nazionale Reggio Calabria – MArRC, infatti ha concesso l’esposizione della mostra I BRONZI DI RIACE un percorso per immagini, fotografie di Luigi Spina, a cura di Carmelo Malacrino, direttore del MArRC, realizzata per il Cinquantesimo anno dalla loro scoperta, un evento straordinario che ha segnato la storia del patrimonio artistico del nostro Paese, ed esposta al momento solo alla Galleria dell’Accademia di Firenze (dal 20 dicembre 2022 al 12
marzo 2023) e dal 29 giugno in uno dei centri a maggiore flusso turistico della Spagna, il
Museu d’Arqueologia de Catalunya (MAC) a Barcellona.


Nei giorni dell’8ª edizione del “Concorso internazionale dei Madonnari – Città di
Taurianova”, sarà bellissimo osservare gli artisti Madonnari e ammirare l’arte e la
passione con cui l’asfalto prende colore, ma per rendere la permanenza dei visitatori
ancora più piacevole non mancheranno tanti altri appuntamenti artistici, musicali e
culturali.


«Siamo già all’8ª edizione, ma l’entusiasmo di tutta l’Associazione nell’organizzare il
“Concorso internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova” è sempre forte, grazie
alle collaborazioni che fanno ogni anno crescere l’evento rinnovandolo. E dopo la nostra
dedica dell’anno scorso ai Bronzi di Riace
– afferma il presidente Giacomo Cariotiavere quest’anno la collaborazione attiva del MArRC è per tutti noi un grande segno di riconoscenza che abbiamo accolto con immensa emozione e speriamo che in questa edizione gli artisti Madonnari, che arrivano da tutto il mondo, possano essere felici di aver partecipato non solo ad un Concorso internazionale, ma ad un evento carico di bellezza con anche la visita alle sculture degli Eroi più belli e potenti dell’arte: i Bronzi di Riace».


Tra le iniziative collaterali del Concorso, ci saranno infatti laboratori ludico-didattici per i più
piccoli, un’opera in 4D per i selfie dei visitatori realizzata quest’anno da artisti
messicani, workshop per i giovani, mostre, di cui una curata dall’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, artisti di strada, la rassegna culturale Taurianova Noir, area market di prodotti artigianali, una performance live dello scultore Cosimo Allera, il luna park e gli immancabili spettacoli musicali con il concerto di Mariella Nava, all’interno della rassegna comunale Note d’Autore il 4 agosto, il gruppo folkloristico I Peddaroti, ma anche uno straordinario spettacolo piromusicale a chiusura dell’evento davanti il Palazzo Comunale.

Ogni notte poi anche un’attenzione ai giovani con dei djset nella piazza centrale della città.


Novità di quest’anno il Gran Galà dei Madonnari, un evento in programma domenica 6
agosto, che metterà al centro ancora una volta gli artisti madonnari, raccontando le varie
opere che riusciranno ad ottenere il consenso della giuria di qualità, ma anche i premi
conferiti dai visitatori e dal pubblico social.

La serata avrà inoltre un omaggio al Festival Bella Via e a tutto il Messico, nazione più rappresentata tra gli artisti dopo l’Italia, con la presenza del Console Onorario del Messico, delegato dall’Ambasciata del Messico inItalia, dott. Vincenzo Rota, l’esibizione del gruppo “I Mariachi, Tierra de México” con i ballerini Mezcal.

Durante la serata si esibirà anche il coro della scuola primaria Monteleone diretto dalla maestra Rosa Saccà e ci sarà anche qualche sorpresa di altri musicista della nostra città. Presente al Gran Galà anche il direttore del MArRC Carmelo Malacrino e il vescovo della nostra diocesi Francesco Milito.


A decretare i vincitori – che saranno premiati all’interno del Gran Galà dei Madonnari –
una giuria di qualità presieduta dal vice direttore dell’Accademia di Belli Arti di Reggio
Calabria, Domenica Galluso, e che vede anche i docenti e artisti Alessandro Cannatà e
Rocco Zucco, l’ingegnere Paolo Martino, incaricato regionale per i Beni Culturali
Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto e l’architetto designer Salvatore Greco, del
coordinamento scientifico La Biennale dello Stretto che nei giorni del Concorso esporrà
l’omaggio della Biennale ai Bronzi di Riace.

La manifestazione gode del patrocino del Ministero della Cultura, della Regione
Calabria, del Consiglio Regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio
Calabria, del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria – MArRC, dell’Accademia di
Belle Arti di Reggio Calabria, della diocesi di Oppido Mamertina – Palmi, del Comune
di Taurianova, del Comune di Terranova S.M., dell’Ordine degli Architetti di Reggio
Calabria, della Consulta delle Associazioni di Taurianova, del Festival Bella Via del
Messico, di Calabria Straordinaria.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Associazioni

- Spazio Pubblicitario -spot_img

Notizie suggerite