15.5 C
Comune di Taurianova
lunedì, Ottobre 25, 2021

Inizia la vaccinazione anche fra i taurianovesi

Tra i primi il dott. Giovanni Cento, informatore scientifico della Menarini, che questa mattina - insieme a diversi suoi colleghi – si è sottoposto alla prima dose di vaccinazione: «Vaccinarsi è un segno di responsabilità, ma anche di amore verso la comunità».

- Pubblicità -spot_img

Almeno è iniziata la vaccinazione perché dall’inizio del 2021 punta sempre verso l’alto la curva del contagio nella nostra regione e anche a Taurianova si attendeva l’ondata delle festività che puntualmente è arrivata e, nonostante i tanti guariti che diminuiscono il numero degli attualmente positivi, negli ultimi 7 giorni sono stati 24 i nuovi contagiati, secondo il bollettino comunale. 

Intanto la campagna vaccinale – nonostante l’accelerazione degli ultimi giorni e qualche risultato locale come quello del Gom di Reggio – procede a rilento con la Calabria sempre tra gli ultimi per numero di somministrazioni, in tutto poco più di 8.000 su oltre 25.000, appena il 32% delle dosi disponibili, che secondo quanto scrive l’agenzia italiana del farmaco è una percentuale che vale alla nostra regione il penultimo posto nazionale nella corsa al vaccino, inoltre a due settimane dal Vaccine Day in Calabria mancherebbe ancora un piano vaccinale, come denuncia il sindacato dei medici. 

Inizia la vaccinazione anche fra i taurianovesi
Inizia la vaccinazione anche fra i taurianovesi

A Cosenza, l’Asp territoriale ha chiesto persino l’ausilio dell’esercito per le somministrazioni quando toccherà iniziare a vaccinare la popolazione, mentre proprio ieri sera si è appreso che il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto è risultato positivo al Covid, lievemente sintomatico è in isolamento a casa, avviati i tamponi sulle persone che lo hanno incontrato negli ultimi giorni.

In questo contesto il commissario ad acta della Sanità, Guido Longo ha accolto le richieste arrivate dai componenti della Giunta regionale in merito alla necessità di allargare la platea dei destinatari in questa prima fase di vaccinazione.

«È nostra intenzione garantire la massima copertura – ha dichiarato il presidente Spirlì – a tutti quei soggetti che sono impegnati in prima linea nel vasto panorama sanitario calabrese. Ringrazio tutte le categorie che hanno accolto l’invito a partecipare in maniera attiva a questa campagna di vaccinazione, che è su base volontaria, perché stanno dimostrando grande senso civico e rispetto per se stessi. Le vaccinazioni ci tutelano contro un virus che desta ancora molta preoccupazione. Saremo in grado, secondo le stime del Governo, di coprire la quasi totalità della popolazione italiana entro la prossima estate».

La Calabria vaccina i primi 100 informatori medico scientifici  

Anche Taurianova inizia ad avere i primi vaccinati

E tra i primi taurianovesi c’è il dott. Giovanni Cento, informatore scientifico della Menarini, che questa mattina – insieme a diversi suoi colleghi della provincia – si è sottoposto alla prima dose di vaccinazione (COMIRNATY Vaccino a mRNA contro Covid-19) all’ospedale Tiberio Evoli di Melito Porto Salvo.

«Vaccinarsi è un segno di responsabilità, ma anche di amore verso la comunità. Affidiamoci alla scienza, perché solo con quest’arma potremo combattere e vincere insieme questo terribile virus. Lamentarsi – ha affermato il dott. Cento – senza fare la propria parte, non porta mai effetti vantaggiosi».

#Fatto

Sempre nella giornata di oggi è stato vaccinato anche parte del personale medico e infermieristico dell’Emodialisi di Taurianova.

Perché se vogliamo tornare ad abbracciarci, non possiamo tirarci indietro. 

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite