22.4 C
Comune di Taurianova
lunedì, Settembre 27, 2021

L’Amore come il pane è a lenta lievitazione

Il dono del pane nel ricordo di Nilla Macrì

- Pubblicità -spot_img

Quello che sarà benedetto domani nella Chiesa del Convento dei frati Cappuccini sarà il pane della vicinanza, che unisce la tradizione per il pane di Sant’Antonio molto sentita a Taurianova con il senso più profondo della condivisione, donando il pane non solo ai più bisognosi ma anche semplicemente a chi chiamiamo “fratello”, e come l’anno scorso l’iniziativa si svolge nel giorno del compleanno di Nilla Macrì, scomparsa prematuramente, che come membro della Consulta delle Associazioni, in quanto presidente parrocchiale di Azione Cattolica, ha sempre cercato di arrivare agli ultimi della comunità.

Nilla con le presidente delle Ac Parrocchiali del centro, durante un’iniziativa che le ha viste impegnate nella raccolta fondi per le giostre inclusive.

«L’anno scorso la fase 1 della pandemia privandoci delle certezze di sempre, ci ha portato ad impastare il pane – afferma Nadia Macrì, presidente dell’Associazione Fraternamente – e abbiamo imparato il tempo della lievitazione, abbiamo pesato il sale e scoperto il profumo del pane. E nello stesso tempo mentre il Padre ci donava il nostro pane quotidiano abbiamo capito che dovevamo condividere il necessario con chi aveva ormai poco o niente. Adesso, dopo un anno è giunto il tempo in cui dobbiamo far tesoro di ciò che la pandemia ci ha insegnato, cercando di dare continuità a quelle forme di prossimità che abbiamo sperimentato, ed è in questa direzione l’iniziativa “L’amore è a lenta lievitazione”»


Il 10 giugno, Nilla Macrì avrebbe festeggiato il suo compleanno, e in questi due anni, da quando è nata al cielo, più volte ha fatto ricordare a molti quello che lei ha vissuto per una vita intera: il dono. Donare è più bello che ricevere, perché se doni ricevi molto di più.
Nel suo ricordo e chiedendo protezione a Sant’Antonio, domani mattina 10 giugno dalle 8.00 alle 12.00 sarà raccolto il pane nella Chiesa del Convento dei Padri Cappuccini. Ciascuno potrà offrire quanto ne vuole, anche un solo chilo. A mezzogiorno il pane sarà benedetto e poi distribuito.

Sarà dunque un gesto di ringraziamento, di fiducia e speranza ricordando quella carità di Nilla che non si faceva vedere e quell’amore che come il pane è a lenta lievitazione, ma profuma di Dio.

L’iniziativa patrocinata dalla Consulta delle Associazioni e dalla Caritas Diocesana vede anche la collaborazione della Croce Rossa, sezione di Taurianova e dell’Ordine Francescano Secolare.

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite