29.1 C
Comune di Taurianova
martedì, Giugno 22, 2021

Piano di Zona: Taurianova guarda verso la montagna

L’Ambito territoriale, con il Comune di Taurianova Capofila, si dota di personalità giuridica, approva il Piano di Zona e programma il potenziamento strutturale del sistema dei servizi sociali comunali

- Pubblicità -spot_img

Si è svolta questa mattina la Conferenza dei Sindaci dell’Ambito Territoriale di Taurianova che comprende: Taurianova (Capofila), Cittanova, Cosoleto, Delianuova, Molochio, Oppido Mamertina, S. Cristina d’Aspromonte, Scido, Terranova Sappo Minulio, Varapodio. 

“Tutto il percorso dell’Ambito Territoriale – si legge in una nota a firma del sindaco capofila – centrato sulla costruzione e sullo sviluppo di un welfare di comunità in grado di fronteggiare in maniera adeguata rischi e bisogni dei cittadini, ha visto oggi una significativa consacrazione del percorso, con l’assunzione di personalità giuridica, con la prospettiva di strutturare e potenziare in maniera permanente i servizi sociali e soprattutto con l’approvazione del Piano Sociale di Zona”. 

Conferenza dei Sindaci

Nuovi assistenti sociali a tempo indeterminato

E’ stata siglata la Convenzione per la gestione associata dei servizi sociali che di fatto formalizza l’assetto organizzativo dell’Ambito ed è stato sottoscritto un Accordo tra i Comuni per il potenziamento strutturale del sistema dei servizi sociali comunali che consentirà di assumere assistenti sociali in rapporto di 1 su 4 mila abitanti a tempo indeterminato, sfruttando le opportunità previste dalla Legge di Bilancio 2021.

Cos’è il Piano di Zona?

L’obiettivo del piano di zona è quello di mettere in relazione i vari soggetti, istituzionali e non, operanti su un territorio (nell’ambito della solidarietà sociale e comunità locale), per sviluppare e qualificare i servizi sociali rendendoli flessibili e adeguati ai bisogni della popolazione e allo stesso tempo qualificare la spesa attivando anche risorse locali ripartendo la spesa tra i soggetti firmatari.

Il Piano di Zona individua anche forme di concertazione con l’Asl e con gli enti non profit erogatori di servizi ed interventi sociali inoltre si programma ad un nuovo livello: la zona, superando l’impasse storica del frazionamento comunale. E in questa zona Taurianova guarda verso la montagna!

Ed è il primo Piano di Zona della storia di questo territorio, centrato sul welfare relazionale che costruisce reti nelle comunità, come “sistema di cura” e che evolve nella direzione di un welfare generativo, un welfare come motore di sviluppo che nel tempo crea buona occupazione e riduce le disuguaglianze redistribuendo risorse e favorendo l’inclusione sociale.

Assessore Angela Crea

Un ringraziamento speciale all’Assessore al Welfare Angela Crea che ha seguito e accompagnato con competenza e puntualità i lavori di redazione del Piano di Zona con particolare attenzione ai tavoli tematici, tutti da lei presieduti, e con uno spirito esemplare di raccordo e collaborazione con l’Ufficio di Piano, nei confronti del quale esprimo vivo ringraziamento e congratulazioni per il lavoro svolto”. Sono le parole del sindaco Rocco Biasi che ha concluso la nota con un augurio a tutto il territorio “nella speranza che lo sviluppo e il potenziamento del Welfare continui ad essere perseguito con questa passione e con questa competenza, sempre a favore delle persone, per il loro benessere, per la loro inclusione sociale”.

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite