fbpx
25.9 C
Comune di Taurianova
domenica, Luglio 3, 2022

Che sarà, che sarà, che sarà di quest’estate chi lo sa

Imbarazzante la proposta della Città Metropolitana per il 29 agosto

- Pubblicità -spot_img

L’estate è sempre più vicina e dopo il Villaggio Sud Agrifest di inizio giugno che ha portato in Località Vatoni un vastissimo pubblico durante la tre giorni sulla sostenibilità e dopo l’inizio colorato dello scorso fine settimana con la manifestazione che ha riportato sull’asfalto l’arte effimera con composizioni floreali e non per un suggestivo spettacolo a cielo aperto sulla via XX Settembre, a Taurianova si aspetta con ansia il calendario del programma estivo.

Credits Photo: LamorfaLab

C’è voglia di uscire la sera, c’è voglia di ritrovarsi e c’è anche un anticipo dell’uscita dei vari cartelloni estivi forse per cercare di accelerare la voglia di normalità riconquistata, anche se purtroppo il virus continua a circolare.

Così ieri a Reggio Calabria è stato presentato nella sala Biblioteca di Palazzo “Corrado Alvaro”, il calendario degli eventi in programma all’interno di “Estate Metropolitana 2022”. L’anno scorso era stato presentato il 3 agosto, quindi la scelta di anticipare così tanto la presentazione degli spettacoli potrebbe essere una mossa a favore delle amministrazioni che con largo anticipo conoscono lo spettacolo offerto dalla Città Metropolitana, e nel caso di Taurianova però, questo largo anticipo servirà all’assessore Grimaldi per trovare un’alternativa valida a ciò che la Città Metropolitana ha pensato di offrire a Taurianova per il 29 agosto.

Ma andiamo con ordine. Nella conferenza stampa di ieri sono stati illustrati i dettagli del Cartellone estivo dal Sindaco f.f. della Città metropolitana, Carmelo Versace e dal consigliere metropolitano delegato alla Cultura, Filippo Quartuccio, che hanno affermato quanto la Città metropolitana abbia voluto fortemente caratterizzare questo cartellone di eventi puntando sulla valorizzazione degli artisti locali, con un ricco cartellone di spettacoli composto da ben 75 appuntamenti su tutto il territorio reggino nel segno della cultura, della musica e dell’intrattenimento di qualità.

Leggendo però i vari artisti proposti non troviamo il nostro Barreca, che l’anno scorso era stato invece inserito nel cartellone, e che domani uscirà con il suo secondo album di inediti, non troviamo in generale nessun artista di Taurianova e non troviamo nel cartellone neanche la qualità o almeno i nomi conosciuti. Ai paesi che è andata meglio di tutti avranno al massimo Fiordaliso, Antonio Maggio, i Quartaumentata, Papandrea o Cavallaro, tutti gli altri nomi sono difficili ad associare ad un volto pio o meno noto anche se di artisti locali ne conosciamo abbastanza.

C’è ad esempio la Ray band che suonerà a Platì e perfino a Reggio Calabria, qualunque l’ha mai sentita citare? Ma c’è anche The furuis band che salirà sul palco di Coseleto e di S. Alessio in Aspromonte o ancora la Leu band. Poi ci sono le generiche cover band che cantano generalmente male le canzoni di altri, e anche gli intrattenitori come ad esempio Pasquale Capri Show che andrà a Galatro e a Placanica. Ma a Taurianova? La data è il 29 agosto, una data che per tradizione è già piena con il falò che apre le feste in onore della patrona della città, u ‘mbitu. Una data in cui la gente esce, anche se sul palco non c’è una proposta interessante e che quindi negli anni è stata forse un po’ sottovalutata come data, ci sono state varie proposte folk che funzionano sempre, e l’anno scorso anche l’esperimento del corteo storico che in realtà non è andato benissimo e quindi quest’anno sul 29 agosto l’assessore Grimaldi ha affermato che avrebbe voluto puntare un po’ di più, con uno spettacolo dignitoso anche in funzione della ricorrenza che lega la città mariana alla tradizione. Tradizione che però, nel 50esimo anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace, la Città Metropolitana non ha considerato, perchè a Taurianova il 29 agosto mette in cartellone lo spettacolo Ndisalamu show. Cosa sarà? E’ l’intrattenitore reggino che già va a Galatro e a Placanica e per evitare di mettere il suo nome in cartellone per tre volte, la trovata di mettere solo il nome dello spettacolo.

Ovviamente sarà sicuramente un bravissimo intrattenitore visto che gli sono state offerte tutte queste serate, di recente è uscito anche il suo film dal titolo Sandrino, nulla quindi contro il talento, però se la Città Metropolitana offre qualcosa in una data simbolo per la città, deve offrire più di quello che una città può già permettersi, perchè se dobbiamo solo far ridere, ne abbiamo di intrattenitori in città! Oltre il fatto che pare che l’Amministrazione abbia saputo il nome dello spettacolo offerto durante la conferenza stampa, già con i manifesti in rete, e forse non è più tempo di feste a sorpresa, ma di programmazione, da tutte le parti politiche richiesta, ma poi difficile da attuare pare anche per la stessa città Metropolitana.

In attesa di capire se l’Assessore Grimaldi rimandi al mittente lo spettacolo, ci sono già delle belle certezze per l’estate taurianovese.

Mario Venuti a Taurianova il 16 agosto.

Barreca si esibirà finalmente in città il 17 agosto, anticipato il 16 da un’altra serata di musica d’autore con Mario Venuti. E per finire in allegria l’estate arrivano il 9 settembre i Ricchi e Poveri. Il gruppo, diventato un trio ed ora un duo con Angela Brambati e Angelo Sotgiu faranno certamente cantare tutti i loro successi intramontabili che hanno segnato un’epoca.

La prima cosa bella, Se m’innamora, Che sarà, Mamma Maria, Sarà perché ti amo, Canzone d’amore… e tante tante altre. Non ci resta che cantare quindi. Paese mio che stai sulla pianura…


- Pubblicità -spot_img
Nadia Macrì
Nadia Macrì
direttore

Ultime Notizie

Associazioni

- Spazio Pubblicitario -spot_img

Notizie suggerite