8.5 C
Comune di Taurianova
sabato, Gennaio 22, 2022

Nuova intimidazione a Taurianova

- Pubblicità -spot_img

Sarebbe purtroppo una nuova intimidazione quella su cui stanno indagando i Carabinieri di Taurianova. Si tratta proprio di una bomba a mano “M-75” di fabbricazione dell’ex Iugoslavia, l’ordigno trovato questa mattina in via Gemelli davanti l’ingresso della struttura adibita a deposito di mezzi del Comune, dai dipendenti della società di servizi ambientali Avr, durante il normale svolgimento di pulizia delle strade.

E sono stati proprio i dipendenti dell’Avr ad allertare le Forze dell’Ordine capendo che il contenuto di un normale sacchetto di carta sulla strada potesse essere qualcosa di molto pericoloso e in effetti l’ordigno è stato disinnescato e reso innocuo solo in serata dopo un lungo lavoro degli artificieri.

«Al tatto io e i miei colleghi abbiamo subito capito che il contenuto avesse la forma di una granata militare, io ho fatto il servizio militare in un corpo di artiglieria, le granate le conosco bene ha affermato il dipendente Avr Roberto Falleti. – Inizialmente abbiamo pensato ad un giocattolo, ma cercando di spostarlo abbiamo notato il peso e quindi subito allertato le Forze dell’Ordine».

Non solo però un’arma da guerra, contenuta in un sacchetto di carta, perchè gli artificieri del Comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria – che hanno rimosso l’ordigno e stanno esaminando le caratteristiche tecniche e la presenza eventuale di impronte digitali – hanno trovato anche un biglietto scritto a mano di cui non è stato ancora reso noto il contenuto del testo. I primi rilievi hanno accertato che la bomba è dello stesso tipo di altre trovate negli arsenali della ‘ndrangheta.

Sul posto in mattinata è arrivato anche il sindaco di Taurianova Rocco Biasi, ovviamente sconcertato per l’accaduto, che in una nota a firma del sindaco, assessore alla Legalità e Amministrazione tutta scrive: “Taurianova non merita un simile gesto. Taurianova ripudia fortemente tutto ciò che afferisce alla mafia e ai suoi atteggiamenti mafiosi. Taurianova non tollera più che persone senza scrupoli, possano con la loro viltà, avvolgere la Città in una coltre di nubi”. E prosegue: “Ne abbiamo abbastanza di gesti simili, di gente simile, di vigliacchi simili, che agiscono nell’ombra e che non hanno il coraggio delle loro azioni. BASTA, BASTA, BASTA!

Per questo siamo fortemente accanto alle Forze dell’Ordine, che ringraziamo per il gran lavoro svolto, in questi anni difficili e che continuano a svolgere quotidianamente, in favore della nostra Città, augurandoci che l’autore o gli autori del vile dell’attentato, vengano individuati al più presto e ricevano dallo Stato la giusta punizione, per la ignobiltà del loro operato”.

Facciamo dunque nostre le apprensioni di tutta la comunità che in questi giorni si prepara a vivere il Natale, con già la minaccia costante del Covid, che da oggi ci impone la mascherina anche all’aperto, ma con il desiderio di non essere imbavagliata e tornare al clima preoccupante che purtroppo Taurianova conosce già.


  


   


- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Associazioni

- Spazio Pubblicitario -spot_img

Notizie suggerite