22.4 C
Comune di Taurianova
lunedì, Settembre 27, 2021

Che spettacolo i nostri bimbi!

Per loro la magia degli artisti di strada e dello stand dedicato, oltre al laboratorio "piccoli madonnari"

- Pubblicità -spot_img

Durante le tre giornate in cui Taurianova è stata invasa di bellezza, arte e spettacolo con il “Concorso Internazionale dei Madonnari – Città di Taurianova“, i bambini hanno ricevuto delle attenzioni speciali, perché a loro in questo ultimo anno e mezzo è mancata la strada quanto agli artisti di strada. Per loro uno stand dedicato a cura della Consulta delle Associazioni, con giochi, foto e truccabimbi. Per loro i trampolieri, mangiafuoco, giocolieri e lo spettacolo delle bolle di sapone che sono una delle meraviglie più semplici dell’essere bambini.

E venerdì, durante il Concorso Internazionale dei Madonnari, chiunque si trovasse in villa Fava ha riscoperto quella stessa sensazione di incanto e rapimento.
Gli artisti di strada de “Il Cerchio Magico” hanno costruito con musica e sapone un’atmosfera eterea e magica, in grado di catturare l’attenzione di tutti i presenti e concentrarla sulle bolle di sapone di ogni forma e dimensione che lentamente si allontanavano dalla folla, decise verso il cielo.

Gli utensili e gli attrezzi più improbabili, l’acqua e il sapone sono stati gli unici strumenti di questo spettacolo magnifico, in grado di mostrare quanto una forma di intrattenimento apparentemente semplice abbia da offrire senza neppure rischiare di diventare monotona.

Non solo i sorrisi dei bambini, radunati in cerchio attorno agli artisti, hanno colorato la serata taurianovese, a questi si è aggiunto lo stupore ben più raro di giovani e adulti, che hanno assistito ad uno spettacolo di magia spicciola con un’attenzione tale da dare l’impressione di essere anch’essi intrappolati in un’altra, unica, enorme bolla di sapone.

Gli stessi sorrisi, nella giornata di domenica, invece, sono stati suscitati dall’iniziativa dei “Piccoli Madonnari”, in cui i bambini di Taurianova sono stati stati invitati a mettersi nei panni degli artisti che in questi giorni hanno decorato le strade della nostra città.
I bambini hanno avuto la possibilità di mettere all’opera la propria fantasia, sbizzarrendosi fra i colori dei gessi colorati sullo stesso tema del concorso, e anche in questo caso San Francesco ed il creato hanno riempito il foglio bianco della strada, per un capolavoro che nonostante sia già quasi totalmente scomparso, ha avuto la possibilità di dare molti messaggio alla città, come quello di custodire il creato e “non calpestarlo”, quello di dare spazio alla fantasia dei più piccoli, ma anche alle loro domande, ai loro sogni.

Domenico: il più piccolo socio degli Amici del Palco

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite