18.8 C
Comune di Taurianova
mercoledì, Ottobre 20, 2021

A Taurianova si azzerano i ricoveri Covid

Prosegue invece a rilento e con difficoltà la campagna vaccinale

- Pubblicità -spot_img

Si azzerano i ricoveri Covid e si aggiungono 2 guariti secondo quanto riporta il bollettino comunale di oggi che segna dunque 13 casi ancora attivi. I 2 guariti riguarderebbero il centro e le contrade, quindi sempre secondo il bollettino ci sarebbero al momento 10 casi attivi fra centro e contrade e 3 nelle frazioni.
Il condizionale è obbligatorio visto che i bollettini viaggiano con errori passati di trascrizione e matematici.

Prosegue inoltre a rilento e con difficoltà la campagna vaccinale, tanti i problemi di prenotazione sulla piattaforma e dosi finite al centro vaccini di Taurianova, con anziani e persone fragili che dopo aver raggiunto il centro sono stati rimandati a casa per mancanza di dosi.

Ci scrive una nostra lettrice: «Ieri sarebbe dovuto essere il giorno della prima dose per mio padre, classe ’48 con diverse patologie, ma solo dopo essere arrivato al centro per ricevere il vaccino gli è stato comunicato che non sarebbe stato possibile farlo per mancanza di dosi. Inoltre pur essendo dunque già in lista dovrà invece prenotarsi nuovamente per un nuovo appuntamento, con la speranza di riuscire dopo tante telefonate a trovare la linea libera e qualcuno che risponda».

Nonostante queste difficoltà pare che il centro Vaccini si Taurianova si stia preparando ad ospitare la Protezione civile regionale che potenzierà il personale per raggiungere in futuro numeri molto più alti delle dosi giornaliere iniettate. Ma servono le dosi oltre le strutture e il personale!

Covid in Calabria

Sono 365 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria per un totale di 3274 tamponi eseguiti. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 782 (+5 rispetto a ieri).

I 365 casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 175, Catanzaro 63, Crotone 56, Vibo Valentia 23, Reggio Calabria 48.

I tanti casi nel cosentini sono dovuti secondo l’Asp di Cosenza colpa di compleanni, funerali e comportamenti scorretti.

Domani è atteso nella nostra regione il commissario all’emergenza Covid Figliuolo, per una ricognizione dei Centri di vaccinazione.

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite