10 C
Comune di Taurianova
giovedì, Aprile 15, 2021

Non si fermano i contagi a Taurianova

Più 3 nel bollettino comunale, ma sono ancora di più

- Pubblicità -spot_img

Mentre la Calabria resterà in zona arancione, gli esperti parlano di “focolai in crescita”, con molti asintomatici fra i nuovi contagi, pochi casi gravi ma sono sempre più i giovani i nuovi positivi. E oggi in Calabria si registra un balzo dei contagi con 405 nuovi casi (ieri erano 286 i nuovi contagi) e ancora quattro decessi che portano il totale delle vittime nella nostra regione dall’inizio della pandemia a 531.

E con 151 nuovi casi resta la nostra provincia quella più colpita, infatti la suddivisione vede 117 nuovi casi nella provincia di Cosenza, in quella di Catanzaro 55, a Crotone 42 e a Vibo Valentia 40.

A Taurianova il bollettino indica 3 nuovi casi oggi (ieri c’era un +1) che però non fa variare il numero degli attualmente positivi per la presenza anche di 3 guariti. Restano sempre 2 inoltre i ricoverati. Ovviamente però si tratta di numeri che viaggiano con giorni di ritardo e oggi lo si può evidenziare incrociando i dati fra bollettini e ordinanze, senza dunque andare a disturbare il famoso “ici ca”.


Leggendo i vari comunicati gli ultimi soggetti dichiarati positivi ad Amato risalgono a giorno 11 gennaio, dopo quella data a Taurianova, secondo i dati dei vari bollettini, ci sono stati ulteriori 7 casi ma tutti tra centro città e contrade, lasciando invariato a 9 il numero degli attualmente positivi nelle due frazioni, tra cui Amato dove con ogni probabilità ha il maggior numero di casi attualmente se non tutti i casi considerati delle frazioni.

Però l’Ordinanza n.3 di ieri sera che confermava chiusura del plesso scolastico di Amato, “ai fini di intraprendere tutte le azioni di sanificazione straordinaria, della struttura scolastica nelle parti interessate”, precisava che ieri “i genitori di un’alunna, frequentante la sezione II^ della scuola dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo “Alessio Contestabile” plesso di Amato- informavano per le vie brevi il Sindaco che la propria figlia è risultata positiva al test Covid-19″ perciò questa bimba di Amato positiva già da ieri non risulta nel bollettino nemmeno di oggi, ecco che dunque da questo dato si può capire chiaramente il ritardo nelle varie comunicazioni.

Lo scriviamo non per “trovare un colpevole”, ma per sottolineare l’importanza della responsabilità e attenzione che dobbiamo avere tutti, e soprattutto in questi giorni in cui i nuovi casi sono in aumento.

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite