20.8 C
Comune di Taurianova
mercoledì, Ottobre 20, 2021

Zona rossa fuoco

Da domani 6 novembre la Calabria sarà in zona rossa

- Pubblicità -spot_img

Con la zona rossa domani mattina le vetrine di molti negozi saranno al buio. Taurianova è una zona arancione dentro una zona rossa, dentro una nazione che viaggia a velocità diverse. Domani mattina tanta gente calabrese non potrà aprire il proprio negozio perché ha scelto di vendere ciò che non è necessario in tempo di pandemia e paradossalmente sono tante invece le cose superflue che potremo continuare ad acquistare soprattutto in alcuni negozi che per decreto saranno aperti. Stavolta è andata bene ad esempio anche ai barbieri e parrucchieri, ma neanche la bellezza viaggia sullo stesso treno e i centri estetici, quelli che generalmente viaggiano solo con l’alta tecnologia, saranno invece chiusi.

La Regione ha annunciato che impugnerà il provvedimento che istituisce la zona rossa in Calabria, il sindaco Rocco Biasi ha espresso la sua solidarietà invitando i sindaci del territorio ad essere uniti per salvare l’economia di una terra che già deve spesso fare i conti con le mazzette da dare a chi bussa prepotentemente, che già ha faticato a pagare stipendi e affitti e fornitori in primavera, che già ha ordinato la merce natalizia, ma con questi blocchi si ritroverà a venderla nuovamente solo con i saldi dopo le feste.

Contro la zona rossa i commercianti in piazza

Certamente il mese di novembre non sarà un bel periodo per i commercianti che si sono radunati stasera in Piazza Italia per una manifestazione pacifica, ma sofferta. Se chiude il commercio muore la città, dicevano.

Sicuramente nel DNA della gente del sud c’è anche quella forza capace di reinventarsi, di alzarsi, di fare squadra e salvarsi insieme e sotto sotto sappiamo che non morirà la città, perché già da stasera ogni commerciante sarà andato a casa con la speranza di una soluzione a breve termine, ma è fondamentale essere uniti e trovare insieme delle risposte che vadano bene per tutti, per quelli con le spalle un po’ coperte e per chi dopo una vita di lavoro non può accettare di rientrare fra i “nuovi poveri”, ed è fondamentale essere uniti soprattutto perché siamo nel pieno di un’emergenza sanitaria.

Picco di nuovi positivi alla vigilia della zona rossa

Non dimentichiamo che oggi i dati registrano ancora record con 358 nuovi positivi in Calabria, di cui sicuramente seguendo le statistiche alcuni contagiati saranno di Taurianova, ma non ci è dato sapere e capire “ufficialmente”!

Come Taurianova Talk abbiamo già comunicato che i nostri spazi sponsor social per tutto il 2020 saranno gratuiti per chi domani sarà costretto a chiudere, non è molto, ma forse è importante anche già ricordarsi della ricchezza che ha Taurianova con i suoi tanti piccoli artigiani, con i produttori locali, con i negozianti di fiducia che quando i clienti entrano per un acquisto spesso non devono nemmeno spiegare molto, perché conoscono i gusti, le possibilità di spesa e soprattutto le storie di vita. Come i baristi che preparano il caffè corto nel vetro e macchiato solo vedendo entrare il cliente che lo preferisce così. E anche come i tanti vigili urbani, che anche fuori dai turni di lavoro restano vigili per la città e stasera si è sentita la loro mancanza.

Siamo in zona rossa, ma di rosso abbiamo anche il cuore e non ci arrenderemo.

Nadia Macrì
direttore

Ultime Notizie

Associazioni

Notizie suggerite