fbpx
28.2 C
Comune di Taurianova
sabato, Luglio 13, 2024

Aggressioni brutali ad un giostraio di Taurianova. Due fratelli agli arresti domiciliari

- Pubblicità -spot_img

Le giostre, simbolo di divertimento e spensieratezza legati a momenti di gioia e allegria, a Taurianova tuttavia, sempre più spesso diventano attrazioni dove l’arroganza è protagonista di un triste spettacolo.

Per due giostrai originari delle serre, due fratelli di 31 e 21 anni, già noti agli inquirenti per i loro precedenti penali o di polizia, il GIP del Tribunale di Palmi, dott.ssa Mirabelli, ha oggi emesso misura cautelare. Affronteranno il processo ristretti agli arresti domiciliari e saranno chiamati a rispondere dei gravi reati di estorsione, lesioni e danneggiamento nei confronti del giostraio concorrente di Taurianova.

Come riporta una nota dei Carabinieri prima minacce neanche troppo velate, “tu qua non devi montare”, poi il pestaggio per tentare di scacciare un concorrente, provando a impedirgli di montare la propria giostra in occasione della festa di Sant’Antonio.

Le lesioni fisiche non hanno però avuto la meglio sullo spirito dell’aggredito che, soccorso dai passanti e trasportato all’Ospedale di Polistena, ha raccontato tutti i dettagli ai Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria. Le dichiarazioni hanno così permesso di ricostruire l’intera vicenda e identificare gli aggressori.

Ad avvalorare la tesi degli investigatori, coordinati dal Procuratore Emanuele Crescenti e dal Sostituto Procuratore Davide Lucisano della Procura di Palmi, sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza comunali, che hanno immortalato il raid punitivo, avvenuto il 6 giugno scorso nei pressi di villa Fava di Taurianova in pieno giorno. Le immagini hanno documentato la crudezza del pestaggio e la gragnola di colpi di bastone, calci e pugni che si è abbattuta sulla vittima.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Associazioni

- Spazio Pubblicitario -spot_img

Notizie suggerite